Download La grande depressione (1929-1932) e la recessione degli anni by Livio Maitan PDF

By Livio Maitan

Show description

By Livio Maitan

Show description

Read or Download La grande depressione (1929-1932) e la recessione degli anni '70 PDF

Similar italian books

Additional resources for La grande depressione (1929-1932) e la recessione degli anni '70

Example text

275. ~ ~ l, ~ Analogamente non può essere considerata solo come un richiamo rituale l'affermazione che, qualora dalla crisi non fosse derivata una vittoria della rivoluzione proletaria, sarebbe stato inevitabile il precipitare verso una nuova guerra' 7. ChiaritO questo, accenniamo sinteticamente agli errori più rilevanti. In primo luogo, affiora ripetute volte una previsione catastrofistico-meccanicistica secondo cui la crisi non avrebbe lasciato al capitalismo nessuno sbocco: «Il suo [del scrive agli capitalismo) destino appare senza via di uscita inizi del 1930 sottO la trasparente influenza dei motivi conMolto prima di poter pervenire duttori del terzo periodo alla realizzazione di questi progetti, il capitalismo soccomberà all'attacco delle masse proletarie»zs.

Non d sembra esagerato dire che, specie in certi paesi, si stanno delineando manifestazioni non solo di avanzata disgregazione ideologica, ma anche di vera e propria demoralizzazione della classe dominante. Riprendendo e concludendo: la classe operaia ha conquistato maggiori difese economiche contro la crisi (il fatto che i disoccupati non precipitino automaticamente nel pauperismo e che le forme di disoccupazione parziale non portino neppure all'emarginazione sociopolitica del corpo della classe, permette di contrastare assai più vigorosamente di quarant'anni fa i fenomeni di decomposizione e di demoralizzazione); continua a di~porre di un notevole potere contrattuale, mentre la sua forza politica, al di là delle specificità e degli inevitabili alti e bassi, ha avuto negli ultimi dieci-quindici anni una parabola ascendente; si trova di fronte a un avversario minato da una crisi di direzione senza precedenti, indebolitO da una recentissima sconfitta storica come quella indocinese, incapace di definire soluzioni alternative, scosso profondamente nella stessa convinzione ideologica della sua superiorità e dell'insostituibilità della sua funzione.

Appena bisogno di richiamareche se la grande crisi ha dato il - - - - colpo mortale al gold standard anche se non è stat~ solo la crisi a distruggerIo la crisi attuale Sta sancendo la fine del sistema monetario creato trent'anni or Sono. Contemporaneamente Sta SOttoponendo a dura prova le strutture comunitarie dell'Europa capitalistica che, se non sono state infrante, sono assai profondamente scosse e in ogni caso difficilmente potranno Continuare a sussistere nelle forme assunte sinora. A questo proposito vale la pena di ricordare come ponesse il problema Kindleberger alla conclusione dei suo studio, ultimato prima dell'inizio della crisi: Non è chiaro ancora scriveva se il MECsarà capace di garan_ tire una direzione nell'assicurare un mercato ai beni in difficoltà o ag_ gressivi, nello stabitizzare il flusso internazionale dei capitali o nel provvedere un meccanismo di risconto per la crisi.

Download PDF sample

Rated 4.89 of 5 – based on 34 votes