Download Malta in the Hybleans, the Hybleans in Malta. Malta negli by Pietro Militello Anthony Bonanno PDF

By Pietro Militello Anthony Bonanno

Show description

By Pietro Militello Anthony Bonanno

Show description

Read Online or Download Malta in the Hybleans, the Hybleans in Malta. Malta negli Iblei, gli Iblei a Malta. PDF

Best italian books

Extra info for Malta in the Hybleans, the Hybleans in Malta. Malta negli Iblei, gli Iblei a Malta.

Sample text

7). Si tratta di una pratica funeraria e religiosa finora sconosciuta in Sicilia, forse legata alla divinizzazione degli antenati; rito ben noto nel mondo orientale e a Malta. Nell’area del villaggio si sono individuate altre interessanti strutture comuni: un forno a pianta ellittica con copertura a calotta per la cottura dei cibi, una serie di fossette scavate nella roccia per la raccolta dei rifiuti e alcuni pozzetti per la raccolta dell’acqua, forse in un’area destinata all’allevamento del bestiame.

D: inv. 69334; scavi abitato: inv. 75109 e n. 3 repp. ). Sono stati attribuiti alla cultura di Baħrija reperti da Thapsos (scavi abitato: invv. 75110, 75118 e n. 3 repp. ) e da Grotta Calafarina (scavi Orsi 1898: fr. di presa inv. 49752). Nel territorio siracusano, l’ambito che meglio si presta a considerazioni topografiche per i rapporti con l’arcipelago maltese sembra essere la parte estrema della cuspide sud-orientale dell’isola. Si tratta del comprensorio tra Rosolini e Portopalo, caratterizzato da una forte presenza di zone palustri lungo la fascia costiera e anche da approdi che, per quanto si apprende dai dati archeologici, furono utilizzati sin dal Neolitico (fig.

Within Sicily itself the eastern part opens itself to stimuli from the north and from the east while the west part is affected by stimuli from the northwest. Malta, on the other hand, takes up a trajectory of a unique cultural development, completely different from those of Sicily and the rest of the Mediterranean world. There is no doubt that a major contributing factor for this phenomenon was the geographical factor. Whilst Sicily, owing to its sheer size and its proximity to other lands, was more susceptible to cultural movements on all fronts, the Maltese group of small islands was sufficiently distant from the rest of the world to generate a distinct culture and island identity.

Download PDF sample

Rated 4.73 of 5 – based on 38 votes