Download Ottavio. Contraddittorio fra un pagano e un cristiano by Marco Minucio Felice PDF

By Marco Minucio Felice

Show description

By Marco Minucio Felice

Show description

Read or Download Ottavio. Contraddittorio fra un pagano e un cristiano PDF

Best italian books

Additional resources for Ottavio. Contraddittorio fra un pagano e un cristiano

Example text

34 altrui affermazioni, tanto più frequentemente sono convinti d'errore dai più abili: in tal modo, continua­ mente ingannati a cagione della propria storditag­ gine, in luogo di incolpare il giudice, lamentano l'in­ certezza della causa e preferiscono sospendere ogni giudizio su qualsiasi opinione piuttosto che pronun­ ciarsi su degli argomenti ingannevoli. « Noi dobbiamo dunque stare attenti a non avvez­ zarci a prendere in avversione ogni discussione, come molti semplici i quali inferociscono fino al punto di esecrare e odiare gli uomini.

Questo il linguaggio spontaneo del popolo o la pro­ fessione di fede in un Cristiano? Anche coloro che considerano Giove come capo supremo, errano quan. to al nome, ma sono d'accordo circa l'unicità della potenza divina. « XIX So che anche i poeti proclamano esservi un solo padre degli dèi e degli uomini e dicono che il pensiero dei mortali duri quanto il giorno susci­ tato da quel padre di tutti. E che dire del mantovano Marone? Non afferma egli più apertamente, giusta­ mente, veracemente che "al1'origine un soffio divi­ no animò il cielo, la terra e le altre parti dell'uni­ c verso, una intelligenza diffusa in loro li agita, e da essa è sorta la razza degli uomini, degli animali" e di ogni altro essere animato?

I n tal modo, rovesciato e spento il lume che avrebbe potuto tradirli, perduto nell'oscu­ rità ogni pudore, a caso si avvinghiano nella stretta di una criminosa libidine; se non tutti incestuosi nel fatto, certamente tutti nell'intenzione ugualmene col­ pevoli, giacché tutti invocano ciò che può accadere a ciascuno d i compiere. X « Tralascio, ad arte, molte altre cose: perché già son troppe e perché tutte, o almeno quasi tutte, ristù­ tano vere dalla segretezza stessa di quel perverso culto. Perché mal fanno così grandi sforzi per occul­ tare e tener segreto l'oggetto, qual si sia, del proprio culto, mentre 1a virtù ama l a luce del giorno e sol­ tanto i delitti cercano il segreto?

Download PDF sample

Rated 4.36 of 5 – based on 24 votes