Download Protocolli di studio in TC spirale multistrato by Luigia Romano PDF

By Luigia Romano

Los angeles TC spirale multistrato rappresenta attualmente l. a. metodica diagnostica di riferimento in keeping with le condizioni cliniche di emergenza-urgenza traumatiche e non traumatiche del distretto physique. l. a. possibilit? di a long way riferimento advert apparecchiature a sixteen o sixty four dossier di detettori con acquisizioni volumetriche ottenute in pochi secondi, associata all’utilizzo del mezzo di contrasto e advert elaborazioni delle immagini con work-station in cui los angeles trasmissione ? immediata, costituisce los angeles premessa consistent with risolvere le complesse problematiche diagnostiche riguardanti l’emergenza-urgenza e fornire il relativo referto radiologico in tempi estremamente contenuti. Lo scopo di questo testo ? di fornire al Radiologo, attraverso los angeles presentazione di casi clinici, una metodologia rigorosa di applicazione dei protocolli di studio con mezzo di contrasto multifasici e consentire, attraverso diagnosi altamente exact, l’adeguato trattamento terapeutico contribuendo in molte circostanze a "salvare los angeles vita" all’ammalato.

Show description

By Luigia Romano

Los angeles TC spirale multistrato rappresenta attualmente l. a. metodica diagnostica di riferimento in keeping with le condizioni cliniche di emergenza-urgenza traumatiche e non traumatiche del distretto physique. l. a. possibilit? di a long way riferimento advert apparecchiature a sixteen o sixty four dossier di detettori con acquisizioni volumetriche ottenute in pochi secondi, associata all’utilizzo del mezzo di contrasto e advert elaborazioni delle immagini con work-station in cui los angeles trasmissione ? immediata, costituisce los angeles premessa consistent with risolvere le complesse problematiche diagnostiche riguardanti l’emergenza-urgenza e fornire il relativo referto radiologico in tempi estremamente contenuti. Lo scopo di questo testo ? di fornire al Radiologo, attraverso los angeles presentazione di casi clinici, una metodologia rigorosa di applicazione dei protocolli di studio con mezzo di contrasto multifasici e consentire, attraverso diagnosi altamente exact, l’adeguato trattamento terapeutico contribuendo in molte circostanze a "salvare los angeles vita" all’ammalato.

Show description

Read or Download Protocolli di studio in TC spirale multistrato PDF

Best italian books

Extra info for Protocolli di studio in TC spirale multistrato

Sample text

Minima quantità di liquido libero in cavità peritoneale (freccia tratteggiata). 4 La ricostruzione sul piano coronale offre una panoramica sullo stato occlusivo digiuno-ileale a monte delle anse ileali affette da morbo di Crohn 50 Protocollo di studio Preparazione del paziente: agocannula da almeno 20 G Volume di studio: dalla cupola diaframmatica alla sinfisi pubica. Mezzo di contrasto iodato ad alta concentrazione (400 mg/ml) necessario per l’ottimale opacizzazione dei rami arteriosi e venosi mesenterici e per la valutazione della fisiologica impregnazione contrastografica delle pareti delle anse intestinali.

Clin Radiol 60:1280-1289 Lesione traumatica dell’emidiaframma destro 37 Malformazione arterovenosa polmonare 2 1 ▼ 3 4 ▼ 1 Ricostruzione MIP coronale che mostra l’origine dal profilo anterolaterale sinistro dell’aorta toracica discendente di un grosso vaso anomalo (freccia). 2 La ricostruzione VR coronale obliqua dimostra l’anastomosi di tale vaso arterioso con la vena polmonare inferiore sinistra (MAV); da tale confluenza hanno origine rami di suddivisione intraparenchimali (ovale). 3 Immagine assiale MIP: i vasi che si dipartono dalla MAV causano un’estesa emorragia alveolare a livello del segmento mediale del lobo inferiore sinistro (ovale).

5 L’immagine MIP coronale in fase venosa mostra un’interruzione del profilo diaframmatico nella sede del trattamento termoablativo (freccia) al disopra della quale si apprezzano i segni del sanguinamento (punta di freccia) 34 Protocollo di studio Preparazione del paziente: agocannula da almeno 20 G posizionata nella vena basilica Volume di studio: dall’apice polmonare alla sinfisi pubica. Mezzo di contrasto iodato ad alta concentrazione (400 mg/ml) Flusso del mdc: 4-5 ml/s Volume del mdc: 100-120 ml Flusso soluzione salina: 3 ml/s Volume soluzione salina: 40 ml Scansione pre-contrasto: necessaria per la verifica delle raccolte ematiche libere e/o intraparenchimali e per la ricerca dei coaguli sentinella Scansione post-contrasto.

Download PDF sample

Rated 4.07 of 5 – based on 7 votes